UnissLaure@ - Archivio istituzionale delle Tesi di Laurea dell'Università di Sassari


UnissLaure@ è l'archivio istituzionale ad accesso aperto dedicato al deposito, in formato elettronico, delle tesi di laurea, di ogni ordinamento, discusse presso l'Università di Sassari. Dal 18 luglio 2005 l'Università di Sassari ha aderito alla Dichiarazione di Berlino sull'accesso aperto alla letteratura scientifica, fondata sul movimento Open Access e finalizzata alla libera disseminazione e piena accessibilità del sapere attraverso le potenzialità offerte dal web.

UnissLaure@, realizzato a luglio 2015 a cura dell'Ufficio Coordinamento Servizi Bibliotecari d'Ateneo, nasce nell'ambito del progetto "Innovare.Re-INNOVAzione in Rete", in particolare il W.P. 4.1 Archivi istituzionali ad accesso aperto, relativo all'ottimizzazione degli Archivi istituzionali e all'incremento dei contenuti nei repositories e nell'anagrafe della ricerca, interamente finanziato dalla Regione Sardegna attraverso fondi del POR FESR 2007-2013.

Le tesi vengono archiviate esclusivamente dal personale bibliotecario in formato elettronico, così come consegnate dagli autori, che mantengono su di esse tutti i diritti morali ed economici, ai sensi della vigente normativa in materia di diritto d'autore (legge n. 633/1941). E' possibile "blindare" la propria tesi di laurea per un periodo di embargo da 12, 18 o 36 mesi, al termine del quale il lavoro sarà visibile.

Per depositare la propria tesi in UnissLaure@, gli studenti possono contattare lo staff dell'archivio all'indirizzo unisslaurea@uniss.it oppure telefonare al 079 228950/228763.

L'Archivio è gestito con il software GNU Eprints3.1 disponibile gratuitamente su http://www.eprints.org, sviluppato a cura della School of Electronics and Computer Science dell'Università di Southampton e pienamente rispondente all' Open Archives Protocol for Metadata Harvesting OAI 2.0.



'' Talora la tesi può essere vissuta come una partita a due: il vostro autore non vuole confidarvi il suo segreto, voi dovete circuirlo, interrogarlo con delicatezza, fargli dire quello che non voleva dire ma che avrebbe dovuto dire. Talora la tesi è un solitario: avete tutti i pezzi, si tratta di farli andare a posto. Se giocherete la partita con gusto agonistico farete una buona tesi. Se partite già con l'idea che si tratta di un rituale senza importanza e che non vi interessa, siete battuti in partenza. A questo punto, ve l'ho detto all'inizio (e non fatemelo ripetere perché è illegale), fatevela fare, copiatevela, non rovinatevi la vita, non rovinatela a chi dovrà aiutarvi e leggervi... ''

"Come si fa una tesi di laurea", di Umberto Eco (1977)


Presentazione dell'Archivio UnissLaure@ durante la Settimana internazionale dell'OPEN ACCESS.

"La proprietà intellettuale condivisa e gli archivi aperti", 21 ottobre ore 9.30 presso - Aula B1, Dipartimento di Scienze economiche e aziendali, Università di Sassari- via Muroni, 25.


[feed] Atom [feed] RSS 1.0 [feed] RSS 2.0